I pesci sentono il dolore

Contrariamente a quanto si è fino ad ora pensato, anche i pesci soffrono il dolore. Questo è quello che sostengono i ricercatori di uno dei più importanti centri mondiali per la ricerca in campo animale che si trova in Scozia: il Roslin Institute. Attraverso esperimenti gli studiosi hanno notato che anche nei pesci esistono delle aree cerebrali che rispondono alla sensazione del dolore e alla presenza di sostanze nocive. Il primo esperimento è stato condotto su una trota sulla quale, dopo essere stata anestetizzata, sono stati applicati degli elettrodi e l’attrezzatura necessaria alla registrazione di segnali elettrici. Quindi, sulle labbra del pesce è stato applicato un po’di veleno.L’applicazione della sostanza ha fatto registrare impulsi elettrici che dalle labbra passavano al cervello.
Il secondo esperimento è stato invece condotto avvicinando del cibo a due trote, una libera e una sulle cui labbra i ricercatori avevano applicato del veleno. La reazione notata è stata diversa. Contrariamente alla prima trota che ha prontamente divorato il cibo, la seconda non ha dimostrato alcun interesse verso il cibo manifestando piuttosto un forte disagio dovuto all’effetto che il veleno aveva sul suo organismo.

A cura di Chiara Angeloni

Fonte: Mare in Italy

Annunci

~ di mediterraneapassione su aprile 28, 2008.

3 Risposte to “I pesci sentono il dolore”

  1. nemo e dori!che teneri!se tutti i pesci fossero così forse il mare non mi farebbe paura o.0

  2. 😦 mie poveri pesciolini… e come si fa a mangiarli così teneri come sono? 😦

  3. ma seconto te Miky, è proprio così fondamentale fare questi esperimenti per provare con certezza qualcosa che probabilmente è scontata?
    Io amo i pesci, mi piace osservarli sott’acqua, non riuscirei mai a sparare ad uno di loro con una fiocina, ma se li pesco alla traina o li compro, li mangio (eh si, c’è un po’ di incoerenza in questo, lo ammetto, ma tant’è)… tuttavia non comprendo affatto quale possa essere l’utilità di questi studi…
    direi che sarebbe meglio lasciarli in pace, e pensare che, come per tutte le creature viventi, il dolore, almeno quello fisico, fa parte della loro esistenza…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: