La primavera del mare

Anche il mare ha la sua primavera:
rondini all’alba, lucciole alla sera.
Ha i suoi meravigliosi prati
di rosa e di viola,
che qualcuno invisibile, là, falcia
e ammucchia il fieno
in cumuli di fresche nuvole.
si perdon le correnti
come le pallide strade
tra le siepi dei venti,
da cui sembra venire, nella pioggia,
come un amaro odore
di biancospino in fiore.
E certo, nella valle più lontana,
un pastore instancabil tonde
il suo gregge infinito di onde,
tanta è la lana
che viene a spumeggiare sulla riva.
Verdognolo e lillastro, come l’arcobaleno
gemmeo elastico refrigerante:
d’accordo con il cielo
profondo arioso concavo specchiante,
come il cristallo con il fiore;
tutto abbandoni e improvvise malinconie,
come il primo amore.
Così fresco ed azzurro,
come se trasparissero
dalla sua limpidità
le sue tacite foreste
sottomarine
avvinghiate di alghe serpentine;
quest’edera senza foglie;
scorse dai freddi scivolii
di pesci di maiolica e d’argento,
alati come uccelli muti,
tra i coralli irrigiditi:
questi peschi sempre fioriti.
Son le rondini, fisse, le conchiglie.
E le lucciole, enormi, son le seppie morte,
lanterne sorde
di palombari annegati,
fari di naufraghi pericolati.
Una barca, con un’immensa vela,
sembra qualche straccione
fermo in un crocevia sotto l’ombrello
in attesa che passi l’acquazzone.

Corrado Govoni
Foto © M.G.

Annunci

~ di mediterraneapassione su aprile 23, 2008.

3 Risposte to “La primavera del mare”

  1. Io innamorata del mare e della primavera anche resto senza parole dinanzi quest’accostamento…

    “Anche il mare ha la sua primavera:
    rondini all’alba, lucciole alla sera.”

    Per un momento ho chiuso gli occhi e l’ho immaginato…
    Lui, il Mare, una mattina di primavera… le spiagge ancora poco frequenate..a regalarmi i suoi freschi respiri… a rinfrancare la mia indole meditabonda…
    E poi di sera, io e Lui, soli, al lume di una Luna piena a raccontarci i segreti..

  2. Quando passa Noemi si vede 🙂
    concordo, non sono così profonda purtroppo 😉
    però fino a quando dice che ha chiuso gli occhi e immaginato l’ho fatto anche io ^^
    il seguito no però 😛

  3. @ demi4jesus … “io e Lui, soli, al lume di una Luna piena a raccontarci i segreti..” … hai idea di quante e quante volte ci siamo ritrovati io e il “mio mare” in questa condizione di intima complicità ??? Si … il mare ha la sua primavera … con esplosioni di colori e di vita …

    @ Elis … Noemi ha sicuramente un modo molto poetico di esprimere il suo sviscerato amore per il mare … ma il fatto stesso che tu abbia chiuso gli occhi e … immaginato … denota una sensibilità incredibile … 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: