L’immensità dell’oceano

È necessario navigare sul grande oceano per capire la sua immensità. Avanzando rapidamente per continue settimane, non s’incontra null’altro che il solito azzurro, profondissimo oceano. Anche negli arcipelaghi, le isole non sono che semplici punti e distantissimi l’uno dall’altro. Abituati a guardare una carta in piccola scala, in cui punti, ombreggiature e nomi si incrociano fra di loro, non possiamo giudicare esattamente quanto sia infinitamente scarsa la proporzione di terraferma in confronto a questa vasta distesa.

Charles Darwin, 1835

Foto tratta dal web

Annunci

~ di mediterraneapassione su aprile 12, 2008.

3 Risposte to “L’immensità dell’oceano”

  1. E come non pensare all’inizio de “Una ballata del Mare salato”?

    Buona navigazione,

    Y BUENA VIDA

  2. Eppure so che non mi stancherei mai dell’azzurro… MAI!!!

  3. @ demi4jesus … a chi lo dici !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: